Misure piatti doccia: si preferiscono le soluzioni extra-large su misura

Pubblicato il:
Categorie: Interni
Indice

Il bagno è dove ogni famiglia può trovare relax e benessere all’interno della propria abitazione, curarne i dettagli è fondamentale.

Pensiamo solamente  quanto ci può riprendere mentalmente un doccia calda dopo una lunga giornata passata in ufficio davanti al computer.

Per lo stesso motivo è fondamentale curare l’igiene personale che di conseguenza farà da specchio ad una casa pulita e priva di germi.

In questo articolo infatti andiamo a trattare uno degli elementi principali che compongono la nostra doccia ovvero il piatto doccia.

Tipologia e misure di Piatti Doccia 

Il piatto doccia è uno dei primi elementi da selezionare per la progettazione di una doccia completa, rispettando la forma e il design che vogliamo dargli.

Esistono vari tipi di piatti doccia questi cambiano in base alla forma, altezza, dimensione e materiale.

In fase di costruzione in base alla pavimentazione del bagno, si sceglie la soluzione migliore; esempio: se il pavimento sarà piano si può ricorrere ad un piatto doccia piano che nel suo design è forse la tipologia più elegante. Oppure per andare a contrastare una  pavimentazione non omogenea si possono scegliere soluzioni come il piatto doccia in appoggio che creerà una sorta di pendenza per favorire la fuoriuscita d’acqua. 

Ci sono varie tipologie di materiali per i piatti doccia, questi vengono scelti in base al proprio gusto personale e in base alla spesa che si vuole sostenere.

I principali modelli sono:

  1. Ceramica: Generico e lucente nella sua forma, spesso in linea con bagni tradizionali è anche il materiale più antibatterico in circolazione
  2. Acrilico: Prodotti in materiale plastico e rinforzati con fibre di vetro è anche il materiale più antiscivolo
  3. Pietra ricostruita: Realizzati con un agglomerato di resina poliestere e polvere di marmo. Questo genere di piatti consente la realizzazione di texture della superficie molto simili alla pietra e/o al legno, realizzando un effetto molto naturale.
  4. Concetto Touch: La caratteristica finitura in pietra è applicata al materiale tecnologico stratificato, frutto di una profonda ricerca estetica e fisica. Il design è quello unico e sobrio del piatto di grande successo Custom (scopri di più).
  5. Concetto Innovativo: In questa categoria rientrano tutte le aziende che  hanno un approccio artigianale innovativo, grazie all’unione di materiali e colori che non guastano nel tempo, l’esempio perfetto  è uno dei nostri Partner Fiora

Come misurare piatto doccia

La forma è il fattore di scelta fondamentale che determinerà successivamente anche la scelta del box doccia, in base alle dimensioni del proprio bagno si possono decidere tra le varie forme di Piatto doccia, le più comuni nel mercato sono:

  • Piatti doccia angolari quadrati
  • Piatti doccia angolari rettangolari
  • Piatti doccia angolari semicircolari
  • Piatti doccia angolari semicircolari asimmetrici

Le dimensioni più comuni per questi modelli sono:

  • Angolari Quadrati: cm. 65×65 70×70 75×75 80×80 90×90
  • Angolari Rettangolari: cm. 72×90 70×100 70×120 80×100 80×120
  • Angolari Semicircolari: cm. 80×80 90×90 (raggio cm. 55)
  • Angolari Semicircolari Asimmetrici: cm. 70×90 Dx/Sx (raggio cm. 38)

Per quanto riguarda l’altezza possiamo catalogarla in base all’altezza del bordo:

  • STANDARD: altezza cm. 11/10/8
  • RIBASSATI: altezza cm. 6,5/5,0/4,5/3,0 (installabili anche a filo pavimento)

la soluzione filo pavimento se installabile è sicuramente il modello più elegante che rispecchia i valore legati al Design Moderno.

Come scegliere piatti doccia

Per prima cosa dobbiamo capire l’ingombro massimo di estensibilità che possiamo andare ad installare. Successivamente andiamo ad analizzare quelle che sono le forme e i materiali.

In base alla scelta del materiale, dobbiamo successivamente selezionare l’altezza rispettando la profondità del massetto; in questo caso possiamo decidere se avere un piatto doccia rialzato o filo pavimento, il filo pavimento viene anche incontro a persone disabili per la sua comodità di entrata e uscita della propria doccia.

In base alla scelta del materiale sarà più facile o difficile installare il proprio piatto doccia, infatti se decidiamo la soluzione in ceramica questa sarà molto più pesante rispetto ad un acrilico.

L’acrilico infatti è un materiale che racchiude anche dimensioni molto più estese.

Attenzione alle dimensioni della ceramica, perché se decidiamo di procedere ad una soluzione grande, questa se si dovesse crepare o scheggiare, non sarà possibile andare a ripararla.

Mentre per le soluzioni in pietra ricostruita, non è un problema se subisce danni o scheggiature in quanto è possibile andare a ripararle.

Per chiudere il fondo del nostro piatto doccia al massetto, possiamo utilizzare collanti come argilla espansa o materiale poliuretanico.

Piatti Doccia in Calabria

Affidati ad un’azienda Edile che abbia esperienza nel fornire la giusta soluzione per il tuo caso specifico.

Il sopralluogo è la chiave per un’analisi dettagliata del prodotto più adatto alle tue esigenze, per questo motivo puoi richiedere un consulto gratuito e avere una guida che ti seguirà nella scelta del tuo prodotto.

Puoi compilare il form sottostante e riceverai una chiamato da uno dei nostri esperti.

Potrebbe interessarti anche...

edil merici

BONUS 2020

Dubbi sui BONUS per la casa?

Nella nostra guida approfondiamo tutti i bonus di maggior interesse, attuali a sempre aggiornati. E se qualcosa non sarà chiaro potrai ricevere chiarimenti dai nostri esperti.

bagno di design

bagni in calabria

Cura e benessere

CONTATTI

Prenota una consulenza

Guida ai BONUS 2021

Ricevi subito la guida ai BONUS del 2020 per la casa e trova quello che fa al caso tuo.

edil merici